Tour India classica “Namasté”

India

Special Destinations

1730

L’India viene considerato essa stessa un continente tanta è la varietà che racchiude. Un Paese con  22 lingue ufficiali e oltre 1600 dialetti; una babele linguistica che è lo specchio del fitto mosaico di etnie, usanze e religioni che animano l’India. Un Paese dai contrasti paradossali: democrazia istituzionale e organizzazione sociale basata sulle caste; produzione industriale da primati e vacche sacre nel mezzo di un intenso traffico urbano; villaggi di arcaica arretratezza ed enormi slams di periferia in conflitto con metropoli moderne e high-tech. A tenere insieme questa terra dai mille volti ci pensa la spiritualità che l’arte, pur nella diversità di storie, stili e forme, racconta senza sosta, da nord a sud. Questo itinerario vi da solo un assaggio di cosa è questo Paese, che non merita una sola visita ma molte.

11 GIORNI / 9 NOTTI

PERNOTTAMENTI 2 Delhi, 2 Jaipur, 2 Agra, 1 Orchha, 1 Khajuraho, 1 Varanasi

VOLI DI LINEA

PASTI COME DA PROGRAMMA 8 prime colazioni, 4 pranzi, 9 cene

GUIDA ACCOMPAGNATORE INDIANO

PARLANTE ITALIANO

DETTAGLIO DEL VIAGGIO

GIORNO 1 - ITALIA - DELHI

Partenza dall’Italia con volo di linea, pasti e pernottamento a bordo.

GIORNO 2 - DELHI

Mezza pensione. All’arrivo a Delhi il mattino successivo e trasferimento in hotel. Giornata di visite della città: il Raj Ghat, memoriale del Mahatma Gandhi, sorto nel luogo in cui venne cremato, l’imponente moschea Jami Masijd, il Forte Rosso (esterno), monumento all’opulenza moghul. Proseguimento con la tomba di Humayun, bell’esempio di sepolcro-giardino, e il Qutb Minar, splendida torre svettante. Giro panoramico in auto nell’area del Parlamento e del famoso Indian Gate, simbolo della città.

GIORNO 3 - DELHI - JAIPUR (250 km, 6h)

Pensione completa. Partenza per Jaipur, l’esotica capitale del Rajasthan, la “città rosa”. Fondata dal re astronomo Sawai Jai Singh II, è rinomata per l’armonica disposizione urbanistica, i bei palazzi, l’atmosfera, le gemme. Nel pomeriggio, visita degli edifici che compongono il “Palazzo di città”. Passeggiata nell’animato bazar tra negozi di stoffe, argenti e pietre.

GIORNO 4 - JAIPUR

Mezza pensione. Escursione ad Amber, cittadella fortificata a pochi chilometri da Jaipur, bel complesso fatto di delicati trafori, specchi, pietre dure incastonate, miniature e decori. Con le sue splendide sale riccamente adornate di smalti e dipinti, Amber fa rivivere le leggende d’amore e di battaglie degli antichi Rajput. Rientro a Jaipur e sosta all’osservatorio astronomico all’aperto, al City Palace e al “palazzo dei venti”, bella facciata intarsiata di finestre attraverso le quali le donne del sultano potevano guardare senza essere viste.

GIORNO 5 - JAIPUR - ABHANERI - FATEHPUR SIKRI - AGRA (238 km, 6h)

Pensione completa. Partenza per Agra e, durante il percorso, sosta allo straordinario pozzo di Abhaneri (60 km da Jaipur) o “Chand Bahori”, dell’VIII secolo: 3500 scalini per 30 metri di profondità ne fanno il più noto e profondo dell’India. Dopo il pranzo a Bharatpur, prosecuzione per Fatehpur Sikri, affascinante città fantasma nel deserto, l’antica capitale moghul di Akhbar il Grande. Arrivo ad Agra in serata.

GIORNO 6 - AGRA

Mezza pensione. Visita della tomba di Itmad-ud-Daulah, gioiello architettonico detto il “piccolo Taj Mahal”, e del Forte Rosso, immenso e magnifico, testimonianza della grandezza dell’impero moghul del quale Agra fu capitale nel XVII secolo. Nel pomeriggio visita del “sogno di marmo”, il Taj Mahal (chiuso il venerdì), una delle meraviglie del mondo, candido monumento all’amore, la cui caratteristica più affascinante, oltre ai preziosi decori, è l’impressione di leggerezza che trasmette nonostante l’imponenza della sua mole.

GIORNO 7 - AGRA - GWALIOR - ORCHHA (treno-bus: 120 km, 3h30’)

Pensione completa. Al mattino presto trasferimento alla stazione e partenza con treno Shatabdi Express per Gwalior (08:11/09:23). A Gwalior si visiteranno il forte che domina la città, il palazzo Man Singh, i templi e le statue jainiste risalenti alla metà del XV secolo. Spostamento con mezzo privato a Orchha, capitale del potente regno Bundela tra XVI e XVII secolo, che tutt’oggi conserva un centro ricco di templi, giardini, palazzi.

GIORNO 8 - ORCHHA – KHAJURAHO (170 km, 4h)

Pensione completa. Visita della città di Orchha. Pranzo e trasferimento a Khajuraho. Arrivo e sistemazione in hotel. Khajuraho ha il più grande numero di templi medievali induisti e jainisti del Paese e fin dal 1986 è inserita nella lista dei Patrimoni dell’Umanità UNESCO.

GIORNO 9 - KHAJURAHO - VARANASI(in volo)

Mezza pensione. Visita del complesso dei santuari tantrici, templi noti per le sculture erotiche. I templi, edificati tra il 950 e il 1050, erano più di 80 originariamente: ne restano oggi 22 in un territorio di oltre 20 kmq. Dopo le visite trasferimento all’aeroporto e volo su Varanasi, antichissima città sacra dedicata al culto di Shiva, ancora oggi centro religioso e artistico di rilievo. Guida a disposizione per una prima visita di Varanasi dove, in serata, si assisterà alla suggestiva cerimonia “aarti”, la preghiera collettiva che si svolge alla luce tremula dei lumini ad olio posti nei templi, sulle venerate acque del Gange e sui “ghats”, le ampie gradinate che scendono verso il grande fiume sacro.

GIORNO 10 - VARANASI - DELHI (in volo)

Mezza pensione. Al chiarore dell’alba, nell’aria rarefatta, gita in barca, scivolando lentamente sul sacro Gange. Sullo sfondo, la città che si risveglia al suono dei flauti del tempio di Shiva, e poi santoni, mendicanti, pellegrini, fedeli in cerca di purificazione. Tra vacche sacre e botteghe, templi e vicoli affollati, visita della parte vecchia della città. Si prosegue per Sarnath, luogo storico in cui Budda, l’Illuminato, tenne il suo primo sermone sul dharma, la dottrina delle quattro nobili verità. Per oltre mille anni Sarnath fu importantissima sede della diffusione della dottrina buddista prima di essere quasi distrutta e poi abbandonata nel XII secolo. Al termine delle visite trasferimento in aeroporto e partenza con volo per Delhi. Arrivo e trasferimento in hotel, con camere a disposizione fino al trasferimento in aeroporto.

GIORNO 11 - DELHI - ITALIA

Partenza con volo di rientro in Italia.

Itinerario valido da febbraio a settembre con quota a partire da € 1. 730  

Quote in euro per persona / in doppia

  • Supplemento singola: 395 €
  • Tasse aeroportuali da 335/455 € (secondo il vettore)
  • Quota individuale di gestione pratica : 80 € adulto, 25 € bambino
  • Quota assicurazione multirischi Allianz Global Assistance 89 €

Ctus at sollicitudin elementum. Sed dolor turpis, condimentum sit amet maximus sit amet, lorem commodo lectus at sollicitudin.

JANE GOLEMAN

I love discover the world !

MIGLIORI PROMOZIONI

Uno sguardo all’India

Il solo nome “India” evoca un turbinio di immagini, colori, profumi e sapori indefiniti e indefinibili. L’India è un luogo imprevedibile, ricco di contraddizioni, che sorprende, avvolge e entra dritto nel cuore. Un luogo che suscita emozioni grandi e riflessioni  profonde. Un luogo che non si può raccontare, si può solo vivere e “respirare”. Terra magica ed esotica che anima l’immaginario  di ognuno di noi. Maharaja dalle grandi ricchezze, elefanti e cammelli, sfarzose residenze di un tempo, donne avvolte in sari dai colori accesi, antichi templi che svettano al cielo. Il culmine dell’emozione si raggiunge davanti al Taj Mahal, di ipnotica e abbagliante bellezza, testimonianza di grande amore giunto sino ai giorni nostri. Il sud incanta e accoglie con la sua rigogliosa lussureggiante natura e il suo profumo di spezie, coccola e rilassa con la sua antica sapienza ayurveda. Ma l’india non è solo questo. L’India che colpisce davvero e che tocca l’anima è l’India più semplice, quella più vera, più nascosta. Da scoprire nello sguardo della sua gente, uno sguardo profondo, penetrante e sincero, carico di silenziosa dolcezza e di dignitosa forza, nel saluto di un bambino e nel sorriso di un anziano. Una scossa nell’anima che rimarrà dentro per sempre.

Documenti e formalità doganali

Passaporto con validità residua di almeno 6 mesi e almeno 2 pagine libere consecutive.

Visto elettronico E-VISA: procedura di ottenimento al link mhttps://indianvisaonline.gov.in/evisa/Registration.

Nel sito web si compila il modulo richiesto e si procede personalmente al saldo attraverso carta di credito.

 

Fuso orario

Lancette avanti di 4 ore e 30’. 1 ora in meno quando in Italia vige l’ora legale.

Clima

India del Nord e Rajasthan: il periodo migliore va da ottobre ad aprile, mentre il monsone è presente da luglio a settembre. Le regioni himalayane (Sikkim, Ladakh e Kashmir) hanno un clima ideale da aprile a settembre, con caldo secco e precipitazioni sporadiche. Sopra i 3000m le temperature si aggirano sui 20/22 gradi di giorno e 8/12 la notte. India del Sud: il periodo migliore va da ottobre a marzo; il caldo è moderato, con temperature massime attorno ai 30°C ma avvicinandosi alla nostra primavera diviene più intenso (30/40°C), con forte tasso di umidità in pianura. Da maggio a luglio il monsone reca abbondanti piogge, meno intense all’inizio dell’autunno. 

Lingua ufficiale

In India vi sono 22 lingue ufficiali: l’hindi è la lingua ufficiale del governo. L’inglese è ampiamente utilizzato. 

Moneta

Rupia indiana. È vietato importare/esportare rupie. Il cambio può essere effettuato in banca, in aeroporto e in hotel a tasso meno conveniente. Conservare le ricevute di cambio indispensabili per riconvertire le rupie in euro. Gli euro sono accettati, come le carte di credito, nei principiali negozi per turisti. Le rupie si possono ritirare anche agli sportelli ATM (bancomat) presenti nelle città principali.

Vaccinazioni

Nessuna vaccinazione obbligatoria. Sconsigliati: cibi crudi, acqua di rubinetto, ghiaccio nelle bibite.

POTREBBE PIACERTI ANCHE

27 Mar. - 5 days

Poche città al mondo possono vantare il fascino di Praga, che non è dovuto solo ai monumenti ma anche alla sua storia a volte tragica

READ MORE
27 Mar. - 6 days

L'Europa ha tantissime capitali che meritano di essere visitate, ma la capitale dell'Olanda, ovvero Amsterdam

READ MORE
31 Mar. - 1 day

Dolci colline che dal lago di Garda digradano verso la pianura. Declivi coltivati a vigneti o a uliveti.

READ MORE

This website or its third party tools use cookies, which are necessary to its functioning and required to achieve the purposes illustrated in the cookie policy. If you want to know more or withdraw your consent to all or some of the cookies, please refer to the cookie policy.

Privacy Settings saved!
Settings

When you visit a website, it can store or retrieve information on your browser, mainly in the form of cookies. Check here your personal cookie services.

Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari. / To use this website we use the following technically necessary cookies.

Per utilizzare questo sito Web utilizziamo i seguenti cookie tecnicamente necessari. / To use this website we use the following technically necessary cookies.
  • PHPSESSID
  • wordpress_gdpr_allowed_services
  • wordpress_gdpr_cookies_allowed
  • wordpress_gdpr_cookies_declined

Decline all Services
Accept all Services